.
Annunci online

pensieri sparsi e cazzate on-line!
POLITICA
1 settembre 2010
la moda della libertà
POPOLO DELLA LIBERTA'
FUTURO E LIBERTA'
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA'

Comunque si stava meglio quando la libertà non andava di moda...

POLITICA
19 luglio 2010
Tra vecchi e nuovi Nichilismi. L'eterna rivolta dei "figli" contro i "papi"
Il nichilismo io (magari sbagliando) lo ricordo come un orientamento filosofico che nega l'esistenza di valori fondamentali, o meglio ancora, che nega in modo assoluto qualunque valore della società. E ricordo anche che per i miei "vecchi" professori era sinonimo di "nullafacente", probabilmente ingannati dai loro studi classici sul nihil latino. Crescendo ho imparato che il Nichilismo è stata la risposta che un gruppo di giovani pensatori ha dato ad una società che era entrata in crisi, ed adesso ci risiamo!
Nel 2010 la parola crisi è stata quella più pronunciata, sia per ammettere che una crisi c'è, sia per riaffermare che una crisi non c'è, fatto sta che il Nichilismo è ritornato di moda. E da ieri ha anche una dichiarazione d'intenti che porta la firma di V. (per vendetta Vendola) che ha parlato alle fabbriche (!) con un discorso dal titolo “lanterne che illuminano gli angoli bui dell’esistente” un titolo che sarebbe piaciuto anche alla nonna di Friedrich e che ha suscitato vari commenti tra i quali "Sanda Tarèse pagò pe sendì e iì sèndeche ndune" che è come dire "potresti ripetere?".
Tralasciando la dialettica Vendoliana, che tanto del suo successo deve al filosofo barese Checco Zalone, emerge qualcosa di nuovo, un nuovo Nichilismo che si oppone ai valori che B. (che sta sia per Bersani che per Berlusconi) ha negli anni costruito per una società troppo stanca per reagire.
 Ancora una volta la società, i giovani e le fabbriche(!) rispondono con il Nichilismo.
Questo può significare sia che ancora una volta la comprensione del tempo in cui viviamo passa dalla negazione dei valori in cui siamo cresciuti, sia che ancora una volta, per dirla con Bakunin, ci si impegna in una rivolta dei "figli" contro i "padri" (per dirla alla Noemi, contro i papi) contestando l'autorità e l'ordine esistente. 
Vendola ha trovato la chiave del Berlusconismo (inteso come sistema di comunicazione), e lo ripropone con linguaggio 2.0., infatti, povero nelle urne, SEL è tra i più popolari "social networks" di internet e le Fabbriche di Nichi sono la trasposizione di questa tendenza nel mondo reale.
Ciò dovrebbe insegnare a B. (questa volta Bersani) che non è importante quello che dici, ne come lo dici, ma il dove lo dici. Vendola utilizza un linguaggio tutt'altro che vicino al popolo, minimo devi avere la quinta ginnasio per capirlo, inoltre ha una esse zeppola che non è sempre gentile all'orecchio, però ha un grandissimo dono: sa dove dirlo! sa che qualsiasi cosa sia bisogna dirla dove sta la gente, se giusto o sbagliato è il tempo a saperlo, e fin quando non passa lui... Ad ascoltarlo sono soprattutto i giovani (vedi Civati), che per amor di semantica potrebbero essere chiamati operai (vedi La Fabbrica), ma sono contenti di esserlo, perchè in fondo c'è la sensazione di lavorare per un qualcosa che una volta si chiamava futuro ed oggi soltanto domani.
Ma nonostante questa pippa mentale è divertente pensare che sarà il Nichilismo a soppiantare B. (questa volta nel senso di Berlusconi).


sfoglia
agosto        ottobre





HUBLOT CHI?

Calabrese adottato dalla Capitale, bianco caucasico, capelli neri, occhi castani, normalmente alto.

Anti-berlusconiano, senza paura di dirlo, senza Dei e senza bavaglio in una parola Nichilista (nel senso di Vendola).
Vivo con Pamela, che ogni tanto si intrufola a postare i suoi racconti, e Roger, che non scrive sul blog perché è un gatto


e-mail:
mlenders84@rocketmail.com


Bookmark and Share

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

FACEHUBLOTBOOK



Vday

Vday




www.flickr.com